Le domande frequenti che i nostri clienti ci pongono

Tecnologie Zavatti

Che cosa è una piscina a sfioro senza vasca di compenso?

Una piscina a sfioro senza vasca di compenso è una piscina dotata di un sistema sfioratore a perimetro grande e performante da compensare la diminuzione del livello dovuta all’ingresso dei bagnanti.Con questo rivoluzionario sistema si sfrutta al 100% l’energia filtrante e con la continua ossigenazione si abbatte drasticamente l’utilizzo dei prodotti disinfettanti per una qualità dell’acqua sempre al top. Il sistema Zavatti inoltre non produce nessun tipo di rumore per un comfort acustico ai massimi livelli.

Skimmer tradizionale e sfioro tradizionale

Nel sistema a skimmer l’acqua viene aspirata da bocche poste sulle pareti e viene incanalata nel filtro a sabbia che trattiene le impurità. L’acqua pulita viene immessa immediatamente nella piscina attraverso le bocchette di immissione. Questo sistema permette un minor utilizzo di prodotti chimici per la mancanza della vasca di compenso. Purtroppo lo sporco superficiale fatica ad arrivare alla bocca degli skimmer e si deposita sul fondo, rendendo sporca la piscina molto velocemente.

Nel sistema a sfioro l’acqua supera il bordo della piscina, viene raccolta in una canalina e portata in una vasca di compenso con volume tale da garantire il costante livello all’altezza del bordo vasca. Successivamente l’acqua viene filtrata e reimmessa in piscina. E’ la tipologia di piscina più bella perchè si fonde con il paesaggio circostante. Questo sistema garantisce inoltre il miglior grado di pulizia perchè lo sporco cade immediatamente nella canala di sfioro e viene filtrato. Purtroppo la vasca di compensazione rappresenta un aumento del 20% del volume complessivo d’acqua con relativo aumento del chimico da utlizzare.

Vantaggi del sistema a sfioro senza vasca di compenso

Zavatti Piscine ha unito i vantaggi di una piscina a skimmer in termini di risparmio di acqua e chimico con il grado di pulizia e la bellezza di una piscina a sfioro.Nessun rumore, solo lo scorrere dell’acqua, l’effetto specchio garantito e la possibilità di disegnare la tua piscina su misura.

Burocrazia

Quali sono i permessi necessari?

Sulla base del Testo Unico dell’Edilizia 2001 per la costruzione della piscina serve una denuncia di inizio attività (DIA) da presentare al Comune per mano di un professionista abilitato. Bastano quindi 30 giorni al termine dei quali si può iniziare con i lavori, salvo obiezione del Comune. Consigliamo di informarsi presso l’ufficio comunale di riferimento per l’effettiva esistenza di vincoli progettuali e verificare eventuali vincoli paesaggistici o artistici (Belle Arti). Richiedere agli Enti predisposti il permesso di costruire.

La mia casa passa nella categoria di lusso?

Secondo l’articolo 4 del decreto legislativo del 2 agosto 1969, se la piscina dovesse superare gli 80mq di superficie, la casa potrebbe subire una variazione della classificazione, però questo potrebbe non bastare. Secondo l’articolo 8 l’abitazione, per essere considerata di lusso, deve presentare almeno altri 4 requisiti tra una serie da verificare presso l’ufficio tecnico. Alcuni esempi sono superficie abitazione superiore a 160mq, presenza di ascensori, presenza di rivestimenti pregiati, etc.

Costi

Quanto costa una piscina?

Non è possibile definire il costo di una piscina, se non a fronte di un preventivo dettagliato sulla base di tipologia di filtrazione, grandezza, profondità, accessori, finiture. Inoltre bisogna aggiungere il costo di scavo e soletta.

Quanto costa mantenere una piscina?

A volte si sente questa espressione “il problema non è costruire la piscina, ma mantenerla”. Affermazione errata dato che i costi di gestione si aggirano intorno a qualche centinaio di euro all’anno. Costi dati da consumi di acqua, elettricità e prodotti chimici.

Quanta acqua serve?

La piscina va riempita con acqua di acquedotto per i m3 necessari, inoltre sono da aggiungere circa una decina di metri cubi per compensare i controlavaggi di tutta la stagione.

La piscina non deve mai essere vuotata e lo stato va verificato sia in apertura sia durante la stagione.

Se l’acqua è compromessa (es: ph particolarmente basso, inefficacia chimico, etc) allora bisogna sostituirla parzialmente o totalmente.

Quanto consuma l’impianto?

I consumi elettrici sono dati dalla somma della potenza dell’impianto e delle apparecchiature elettriche presenti in piscina: fari, dosatore automatico, etc. La pompa deve girare almeno 12 ore al giorno per garantire l’efficacia dell’impianto stesso. Si può calcolare il costo giornaliero sapendo i Kw/h della pompa, moltiplicandoli per le 12 ore di funzionamento e successivamente per il prezzo dell’energia. Ad oggi con le pompe a basso consumo o con quelle a velocità variabile si possono abbattere i consumi di oltre il 50%.

Quanti prodotti chimici servono?

Le quantità di prodotti chimici da utilizzare (e il relativo costo) si basano sui metri cubi della piscina. I parametri da regolare principalmente sono cloro e ph e per questi servono prodotti specifici. Servono cloro granulare per il trattamento shock e coloro in pastiglie a lento rilascio per il mantenimento. Servono riduttore ed elevatore di ph per portarlo a norma e antialga per prevenire la formazioni delle stesse.

Garanzia

Zavatti Piscine garantisce la struttura per 30 anni mentre è di legge per tutte le altre componenti.

Zavatti Piscine ti garantisce l’utilizzo di prodotti di altissima qualità per tutte le parti della tua piscina. Dal telo in pvc al robot piscina, Zavatti Piscine seleziona i migliori prodotti sul mercato, proponendo sempre i prodotti più innovativi con la massima affidabilità.

Zavatti Piscine inoltre è garanzia di esperienza e affidabilità, maturata in 40 anni di attività.

Progetto ed operatività

Di cosa deve occuparsi il cliente?

Il cliente deve solo preoccuparsi di disegnare la propria piscina con la famiglia Zavatti. La scelta dei materiali esterni e tutti i consigli del caso fanno parte del servizio dalla A alla Z fornito dalla Zavatti Piscine

Di cosa si occupa Zavatti Piscine?

Dall’idea, al progetto alla realizzazione. Con Zavatti nulla sarà lasciato al caso e con la competenza di chi da 40 anni realizza piscine su misura ogni scelta sarà quella perfetta.

Quanto deve essere profonda una piscina?

Una vasca familiare deve essere dimensionata sull’altezza dei proprietari ed ovviamente deve essere confortevole. Di norma, l’altezza varia da 120 cm di acqua nella parte bassa e 180 cm nella zona più profonda. L’altezza ideale è 140cm dato che permette di sfruttare tutta la superficie da tutti i componenti della famiglia.

Disinfezione acqua

Qual è il metodo di disinfezione migliore?

Il miglior prodotto per la disinfezione è il cloro perchè agisce attivamente sulle particelle. Il cloro viene utilizzato granulare oppure liquido, anche se i prodotti granulari in proporzione costano un 30% in meno.

Con il sistema a sfioro by Zavatti abbinato all’utilizzo del Tablok Super (pastiglia multifunzione) possiamo mantenere una disinfezione attiva con solo l’1% di cloro in piscina.

Esistono altri metodi di disinfezione?

Esistono altri metodi di disinfezione efficaci però il loro costo è notevolmente più alto. Gli altri prodotto sono;

  • Bromo, più stabile anche ad alte temperature e meno irritante

  • Ossigeno, inodore, anallergico, non irrita occhi e pelle, non produce schiuma

In alternativa si può pensare ad un processo di disinfezione ai raggi UV che riduce l’utilizzo dei prodotti chimici dell’80%. I raggi UV ad onde corte sono molto efficaci e sani. Questo sistema è molto recente e deve essere sviluppato al meglio.